Interpretariato di trattativa

Interpretariato di trattativa

L’interpretariato di trattativa è simile a quello consecutivo. La principale differenza sta nelle pause dell’oratore, che sono molto più frequenti rispetto a quelle previste dall’interpretariato consecutivo, per dare al tempo al traduttore di tradurre o all’interlocutore di intervenire e rispondere nella propria lingua.
Questo tipo di interpretariato viene chiamato anche interpretariato “frase-per-frase”.

Per questo tipo di interpretariato non è necessaria alcuna attrezzatura speciale. Di solito, l’interprete si siede a fianco all’oratore, e, grazie alla frequenza delle pause, è in grado di riprodurre il discorso in maniera efficace e dettagliata senza l’utilizzo di note.

Diversamente dall’interpretariato consecutivo, l’oratore usa frasi brevi e fa pause frequenti. In questo modo, l’interprete può riprodurre il discorso in maniera efficace senza rischiare di omettere alcuna informazione o distorcere il significato del messaggio.

Per l’alto livello di accuratezza e per le condizioni in cui viene praticato, l’interpretariato di trattativa viene impiegato ogni qualvolta in cui è richiesta attenzione ai dettagli, per esempio in tribunale durante le deposizioni dei testimoni o degli esperti e in ogni contesto in cui sia difficile prendere nota o nel caso in cui il discorso sia accompagnato da una presentazione. Inoltre si rivela uno strumento valido durante consulenze legali, nella gestione dei rapporti con i clienti o negli incontri diplomatici e di affari.

Leave a Reply

Translit Logo

Would like to receive a call from TRANSLIT?

Please complete the form below:

By clicking a submission button, I agree to Consent